PDF Stampa E-mail

Concorso letterario “Auguri Italia”

 

POESIA di Silvia CASSONE (1a classificata)

AUGURI ITALIA

È l'Italia oramai,una vecchia signora

con le spalle incurvate dal peso della sua storia,

il suo volto reca i segni di battaglie ed affanni,

del suo lungo patire per sfuggire ai tiranni.

Ha le mani nodose,

stanche e già malferme

ma non è ancora inerme

perché vive di storia,

respira arte e memoria!

È l'Italia una madre

per milioni di figli,

sono forti e tenaci,

sono artisti e scienziati,

sono furbi e vivaci,

sono orgoglio e passione,

sono tutto in potenza

sono una nazione!

Dopo 150 anni un solo spirito ci lega

quello spirito che alla patria tutto dà

e nulla nega,

ed è come una fiamma nella notte più scura

perché se si ama l'Italia nulla più fa paura!

E l'Italia è una bimba

dai begli occhi ridenti

proiettati al futuro

che attraverso i tormenti

cammina a passo sicuro!

E l'Italia è già questo,

un passato glorioso

scritto da un popolo orgoglioso

che tentenna però in un presente faticoso,

un popolo con lo sguardo rivolto al futuro,

che lotta per non perdersi nel vento

e ritrovar la sua strada già tracciata nel tempo.

Ed è questo in fondo

il nostro dono migliore,

appartenere ad una patria

per cui si nasce e si muore!

 

POESIA di Francesco TAURINO (2° classificato)

ITALIA MIA

Fin dai tempi più remoti,

tanti eroi hanno lottato

per unire questa Italia,

territorio separato.

Si credeva nei valori

nell' unione della patria

nella mente la conquista

si sentiva così forte

da donar la propria vita,

ed in cambio solo morte.

Dopo un secolo e anche oltre

di cotanto sacrificio

noi godiam del beneficio

di un'Italia tutta intera

e di questa nostra sorte

ringraziamo i combattenti

gente nobile di ieri,

che ci rende molto fieri.

Difendiamo questo bene

che col sangue han conquistato

ricordiamoci che altrove

ancor sangue vien versato.

Rispettiamoci l'un l'altro

come Dio ci ha insegnato

e viviamo questa vita

nel ricordo del passato.

 

POESIA di Fabio CHIRIZZI (3° classificato ex aequo)

LA NOSTRA ITALIA

Questa nostra Italia

portata al valore

da chi ha saputo donarsi

con gioia e con amore.

L'ideale impresso

di una grande e sola nazione,

ha reso più combattivi

chi l'ha difesa con onore.

Ciò che dà valore

alle nostre ispirazioni,

è il cuore delle gente

che rimane impresso nella mente.

Voglio ricordare

sempre questo paese

per la sua storia

e le sue grandi imprese.

Ora al tuo compleanno

posso ringraziarti ogni anno,

e per te finalmente

tutti quanti gioiranno.

Di esser fieri

ora possiamo annunciare,

grazie Italia

col tuo stivale.

 

POESIA di Aurora DE MATTEIS (3a classificata ex aequo)

AUGURI ITALIA!

La forma è lo stivale

ma quello che più vale

è il cuore della gente

e quello che ho in mente.

Amo questo Paese

assieme alla sua storia

e a tutte quelle imprese

che esaltano la gloria,

di chi ha lottato a lungo

per la sua libertà

facendo dell'Italia

un luogo di unità.

 

POESIA di Paolo ERRICO (3° classificato ex aequo)

AUGURI ITALIA

Auguri Italia,

perché i tuoi colori

rimangano simboli

dei nostri cuori

e non dei partiti

e dei loro errori.

Auguri Italia,

perché del tuo passato

resti vivo un ricordo appassionato

che possa essere da noi ragazzi appreso,

capito e studiato.

Auguri Italia

perché il tuo stivale

non sia solo un'immagine gioviale,

meta turistica internazionale,

ma esempio puro di uno stato

democratico e civile,

di uno stato leale.

 

POESIA di Laura LOMBARDO (3a classificata ex aequo)

ITALIA

Italia un nome una storia,

fatta d'intrighi, paure, gloria,

emozioni di uomini e donne,

persone semplici, umili, della Patria colonne

ognuno di esse invaghita,

di un' Italia unita.

Unita da bergamaschi, trentini

siciliani, salentini;

salentini come Castromediano,

deputato al primo governo Italiano,

donne come De Pace

Insegnante tenace,

letterato come Liborio Romano

divulgatore dell' Italiano.

Lottatori instancabili e leali

che hanno difeso i loro ideali.

un INNO

di una INDIPENDENTE

INDIVISIBILE

IMBANDIERATA

ITALIA

 

POESIA di Alice MACI (3a classificata ex aequo)

VIVA L'ITALIA

Spira un vento nuovo,

mille dialetti

intonano

un unico suono.

Oggi

Milleottocentosessantuno

Sotto il tricolore

dieci popoli

diventano uno.

Gridando all'unisono

Viva l'Italia e l'Unità.

E con quel vessillo

grondante di lacrime,

medaglie e orgoglio,

abbiamo percorso insieme

centocinquantanni

e per chi non sono stati anni vani,

viva l'Italia.

 

POESIA di Antonella PAGLIARA (3a classificata ex aequo)

CARA ITALIA

La nostra Italia è nata,

il 17 Marzo 1861 è stata creata.

Gli italiani l'hanno fondata

per essere uniti su questa terra amata.

Tante battaglie e quante sconfitte,

molte vite sono state trafitte;

la vittoria sembrava lontana

fra dolori e speranza vana.

Finalmente l'Italia è forte,

con tanti eroi pronti alla morte.

Negli animi pieni d'amore

la gioia pulsava nel cuore,

per la grande patria natia

che racchiude anche la vita mia.

Ora, grande Italia,

l'augurio che su questo stivale,

la pace possa regnare;

il tricolore sbandieri al vento

e porti fiducia dove c'è tormento.

Molti sorrisi nei cieli di sera,

possano nascere come fiori a primavera

e colorare l'Italia con costanza

di brillante verde.. .speranza.

 

POESIA di Rachele PAGLIARA (3a classificata ex aequo)

L'AQUILA

Chiudi gli occhi e immagina:

Ti senti un sassolino di fronte ad una montagna

Un piccolo uomo di fronte ad una grande impresa

Dentro di te la speranza,

Nel tuo cuore l'amore per la tua patria.

Corri nei campi seminati a morte

Certo che, combatti senza saper la tua sorte!

Alzi gli occhi al cielo,

Un’aquila volteggia felice nella sua libertà

E tutto finalmente ha un senso

Tu, soldato, piccolo di fronte al mondo

Ma grande nell'animo e nel cuore

Canti l'Inno con onore

 

POESIA di Giacomo PERRONE (3° classificato ex aequo)

NONNA ITALIA

Cara nonna Italia,

laboriosa e mai stanca,

fermati un poco e raccontami le tue storie.

Storie di giovani che ti hanno sognata grande e bella,

storie di uomini che ti hanno voluta unita e forte,

storie di figli che ti hanno difesa libera e giusta.

Anche se ti ho conosciuta già grande

le tue storie mi fanno respirare

libertà e voglia di comunità.

A te nonna Italia

il mio augurio più grande ed un grazie sincero.

Buon compleanno.

 

POESIA di Ludovica ROTUNNO (3a classificata ex aequo)

TI CANTO ITALIA!

Torna in vita,

Italia unita,

brilla come il sole

che penetra nella terra con amore.

Abbiamo pianto,

ma ora è solo un bel canto,

che ti dedichiamo come figli tuoi

senza voler essere eroi.

Riaccendi in noi l'ardore,

non siano solo parole

ma un fatto del passato

che rafforza il nostro stato.

Stravinci ancora per noi

fa che non sia un chimera,

dai pace tu che puoi

a chi c'è e a chi c'era.

Passeremo l'eredità

di pace e fraternità

coniugando l'amore

e sventolando il tricolore.

 

POESIA di Marco SUSCIO (3° classificato ex aequo)

ITALIA UNITA

Lotte, congiure,

lacrime, sventure,

il popolo italiano ha dovuto superare,

per poter essere unito e continuare a sperare.

150 anni ormai son passati

da quel fatidico giorno

in cui siamo stati liberati.

Amo questo Paese,

amo la sua storia,

amo tutti coloro che ne hanno fatto memoria.

Italia, Italia, nome soave,

nome desiderato,

per chi nella storia ha tanto lottato.

Terra d'amore, terra di solidarietà,

per lo straniero che viene qua,

in cerca di lavoro e libertà.

In questo giorno davvero speciale,

dalle Ande agli Appennini,

echeggi un solo grido:

"Anche dopo 150 anni, vogliamo che il nostro paese,

resti per sempre unito!"

 

sondaggio

dai un giudizio alla Sezione
 

Cerca

Marcia d'ordinanza

Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside